NAPOLI – Da domani la Campania sarà in “zona gialla” e il Comando Provinciale Carabinieri di Napoli ha disposto il massimo impulso nei controlli di questo fine settimana nel contrasto al fenomeno epidemico covid 19.

Decine le pattuglie impiegate che hanno setacciato le zone di maggior afflusso, massimo impegno anche e soprattutto nelle ore del “coprifuoco” imposto dalle normative anti-covid.

Le verifiche dei Carabinieri sono state caratterizzate come sempre dal buon senso anche se in taluni casi si è dovuto contestare l’inosservanza per il vero obiettivo da perseguire: la limitazione del contagio.

Da venerdì alle prime luci dell’alba di oggi i Carabinieri del Comando Gruppo di Napoli hanno sanzionato 154 persone.

Mancato utilizzo dei dispositivi di protezione personale, spostamento in comune diverso dalla propria residenza e mancato rispetto del “coprifuoco” senza giustificato motivo le inosservanze contestate.

I luoghi oggetto delle verifiche delle donne e degli uomini dell’Arma sono stati il Centro, Mergellina, il quartiere Vomero, il litorale flegreo e l’isola di Ischia.

I servizi sono in atto. Anche questa mattina e per tutta la giornata i Carabinieri stanno setacciando le strade.

Ormai da alcune ore i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli stanno presidiando la città di Casavatore, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio. Massimo impegno dei militari della compagnia di Casoria, dislocati nei punti strategici della città per posti di controllo.

In atto perquisizioni alla ricerca di armi e droga: in un appartamento sono stati rinvenuti già rivenuti 30 dosi di stupefacente del tipo marjuana. In corso accertamenti anche nelle attività commerciali per il rispetto della normativa anti-contagio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments