CASALNUOVO (di Chiara Esposito) – Attimi di panico ieri mattina a Casalnuovo.

Due fratelli, N. e G. C., hanno tentato il suicidio provando a lanciarsi nel vuoto dal secondo piano del loro appartamento in Corso Umberto, la via principale della città.

L’allarme è partito dalle prime luci dell’alba, quando uno dei due avrebbe cominciato a gettare per strada oggetti pesanti e mobili dal balcone.

Immediato l’intervento dei carabinieri che, guidati dal tenente De Solda, sono riusciti insieme ai sanitari del 118 a evitare la tragedia.

I vigili del fuoco, hanno immediatamente staccato il gas dell’abitazione.

Purtroppo, a quanto si apprende, non sarebbe stata la prima volta che i due fratelli hanno tentato l’insano gesto, essendo affetti da anni da una patologia mentale.

“I servizi sociali sono assolutamente carenti” hanno commentato professionisti e persone del posto “si è dimostrato disinteresse nei confronti di questa situazione”.

Al termine dell’operazione, N.C. è stato subito trasportato in un ospedale psichiatrico, mentre il fratello G.C., sedato, è rimasto a casa.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments