Collaboratore Asia sorpreso a fare il parcheggiatore abusivo

NAPOLI – “Abbiamo chiesto all’Asia l’esclusione dal progetto Cub del collaboratore sorpreso a delinquere come parcheggiatore abusivo”.

Lo annunciano il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il consigliere comunale del Sole che Ride, Marco Gaudini. “Ringraziamo i vertici dell’Asia per la disponibilità mostrata nell’incontro di oggi.

Ci è stato spiegato che la persona sorpresa a estorcere denaro agli automobilisti non è un dipendente dell’azienda ma è un collaboratore temporaneo legato al progetto Cub, impegnato nella raccolta differenziata.

Attendiamo la sua esclusione immediata in quanto non è accettabile che un delinquente lavori, seppur a titolo temporaneo, per una società inhouse dell’amministrazione comunale”.

“La piaga dei parcheggiatori abusivi – proseguono Borrelli e Gaudini – continua ad affliggere Napoli. Anche oggi i delinquenti sono più attivi che mai nonostante la pioggia.

L’ultima segnalazione arriva da Soccavo, dove all’esterno degli uffici del Comune i parcheggiatori fanno affari d’oro.

Questi criminali si sentono padroni delle strade e hanno l’insolenza di agire anche all’esterno degli uffici pubblici.

Chiediamo alla polizia municipale e alle forze dell’ordine di intervenire quanto prima per ripristinare la legalità all’esterno dello stabile che ospita gli uffici comunali.

Invitiamo inoltre gli automobilisti a non affidargli le auto”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments