ARCO

NAPOLI – “Un pezzo di storia che si regge su di un mattone posizionato nell’arte, tutta nostrana, dell’arrangiarsi. Ma quanto può durare una simile soluzione? Bisogna intervenire tempestivamente e mettere in sicurezza il patrimonio storico della città di Napoli, dal maltempo e da ogni tipo di evento” commentano il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride, Marco Gaudini in merito a diverse denunce mosse da cittadini sulle condizioni in cui versa l’arco borbonico sul Lungomare, al termine dell’antico impianto fognario, distrutto alla base dal maltempo delle ultime settimane e poggiato su di un mattone per tenerlo in piedi, visibile in diverse foto pubblicate dalla pagina Facebook “Masaniello”.

“Positivo l’appello degli stessi cittadini che chiedono di salvarlo: è un segnale importante che mostra un forte senso di appartenenza, importante per la salvaguardia dei nostri luoghi. Ora questo appello dev’essere ascoltato dall’amministrazione e dalle istituzioni che devono intervenire in merito” continua il consigliere Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments