NAPOLI – Strade e piazze presidiate dai Carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia nell’ambito di un servizio di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Napoli. 64 persone identificate, 39 i veicoli controllati.

2 le persone arrestate: Luigi Spagnuolo (23enne) e Francesco Schettino (35enne), entrambi di Castellammare di stabia e già noti alle ffoo. Sono stati sorpresi nel rione Savorito mentre cedevano a 3 “clienti” hashish, marijuana e crack. La droga è stata sequestrata, gli assuntori segnalati alla Prefettura. Spagnuolo e Schettino, invece, sono stati sottoposti ai domiciliari in attesa di giudizio. Dovranno rispondere di spaccio di stupefacenti.

3 le sanzioni per altrettante persone, per violazioni alla normativa anti contagio. Numerose le contravvenzioni al cds, gran parte delle quali per guida senza casco (…ma con mascherina) e assenza di copertura assicurativa. I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, supportati dai militari del 10° Reggimento Campania del Nucleo Cinofili di Sarno, hanno eseguito un servizio di controllo del territorio ad “Alto Impatto”, incentrato a Torre Annunziata e nei comuni limitrofi.

A Torre Annunziata, un 27enne è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale. L’uomo, alla guida della propria autovettura, non si è fermato all’alt imposto dai militari durante un posto di controllo nei pressi della zona commerciale di via Settetermini, dandosi alla fuga. Due pattuglie della Sezione Radiomobile lo hanno raggiunto e fermato dopo un inseguimento durato pochi minuti. Sottoposto a perquisizione, il giovane, già noto alle ff.oo., è stato trovato in possesso di un modico quantitativo di marijuana. Ora si trova agli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Nel territorio di confine tra Pompei e Castellammare di Stabia, i militari della Sezione Operativa hanno dato corso ad una serie di appostamenti finalizzati a individuare e reprimere condotte inerenti lo spaccio di stupefacenti. Un 24enne, sottoposto a perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 33 grammi di hashish, di un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle singole dosi, occultati nella cantina della propria abitazione. Per il giovane è scattato l’arresto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Grazie all’impiego delle unità cinofile, che hanno battuto terreni e casolari abbandonati, sono stati rinvenuti altri 457 grammi di hashish, suddivisi in diversi panetti (vds foto).

A Terzigno, i militari della Stazione Carabinieri hanno arrestato un 51enne, già sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex convivente. I carabinieri, dopo aver accertato plurime violazioni alle prescrizioni, hanno eseguito un provvedimento di aggravamento a suo carico, sottoponendo l’uomo agli arresti domiciliari.

Numerosi i posti di controllo e le verifiche eseguite soprattutto nell’area sud di Torre Annunziata. Un 22enne ristretto agli arresti domiciliari è stato denunciato, dopo essere stato sorpreso mentre transitava all’esterno della propria abitazione. 152 persone e 79 veicoli sono stati controllati. 16 le contravvenzioni al codice della strada elevate e 2 le patenti
ritirate. Uso del cellulare alla guida, mancato uso delle cinture di sicurezza e mancata copertura assicurativa le violazioni più frequenti.

Rinvenuti e sequestrati anche 2,2 kilogrammi di sigarette di contrabbando. Particolare attenzione è stata dedicata ai controlli sul rispetto delle normative anti-covid. Tra Torre Annunziata e Pompei sono state sanzionate 24 persone, nella maggior parte dei casi per mancato rispetto del divieto di spostamento tra comuni.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments