GRUMO NEVANO – I carabinieri della stazione di Grumo Nevano, insieme a quelli del Reggimento “Campania” e del Nucleo Cinofili di Sarno, durante un servizio di controllo straordinario del territorio disposto dal Comando Provinciale di Napoli, hanno denunciato 3 soggetti, tutti del posto e già noti alle forze dell’ordine. Due i questi dovranno rispondere di furto di energia elettrica. I contatori delle loro abitazioni erano stati manomessi per rilevare consumi elettrici falsati. Il terzo, invece, è stato denunciato per contrabbando di sigarette. Era in strada e deteneva oltre 14 chili di “bionde” prive del sigillo dei Monopoli di Stato.

Durante il servizio sono state controllate 27 vetture e 77 persone. 2 le persone multate per violazioni alla normativa anti-contagio e altrettante quelle segnalate alla Prefettura per possesso di droga per uso personale.

I carabinieri della compagnia di Torre del Greco hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio nella cittadina di Ercolano. Controllati 27 veicoli e 65 persone, 5 quelle multate per violazioni alla normativa anti-contagio.

E’ invece finito in manette Roberto Acampora, 44enne di Torre del Greco già noto alle ffoo e ritenuto vicino al clan Ascione – Papale. Già sottoposto ai domiciliari, Acampora è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Napoli. Dovrà scontare 5 anni,7 mesi e 10 giorni di reclusione per i reati di rapina ed estorsione commessi il
22 novembre 2018 a Ercolano. Denunciato in stato di libertà un 35enne di Ercolano, anch’egli ritenuto vicino al medesimo clan, per aver violato la misura della libertà vigilata a cui è sottoposto. E’ stato fermato in strada durante un controllo alla circolazione e trovato in compagnia di una persona con precedenti di polizia.

Arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio un 34enne del posto. E’ stato controllato in Via Pugliano e trovato in possesso di un panetto di hashish di 98 grammi. Nella sua abitazione, invece, i carabinieri hanno rinvenuto 4 grammi di marijuana e materiale vario per il confezionamento delle dosi. Al 34enne, giudicato con rito direttissimo, è stata applicata la pena – con il beneficio della sospensione – di un anno di reclusione e 3mila euro di multa. Non sono mancate le contravvenzioni al cds, gran parte delle quali per mancanza di copertura assicurativa e guida senza casco. I controlli continueranno anche oggi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments