Nella zona a sud di Salerno, nell’area dei quattro Comuni in quarantena, entrerà in azione una task force a supporto delle forze dell’ordine con l’obiettivo di controllare ulteriormente il focolaio che è stato registrato.
Al termine della giornata, sulla base dei dati trasmessi all’Unità di Crisi, che analizza tutte le criticità in tutte le aree della Campania, sarà verificato se è necessario estendere la quarantena ad altri Comuni.
Intanto dall’analisi del quadro generale si segnala oltre alle criticità già definite, è emerso un altro focolaio nella zona dell’Agro nocerino nei territori dei Comuni di Pagani, S. Egidio Montalbino, Angri. Si invitano tutti i cittadini ad essere rigorosi nell’osservazione delle ordinanze per evitare la quarantena e il blocco totale degli stessi Comuni.​

“Un nuovo focolaio di Coronavirus si sta sviluppando nell’agro Nocerino Sarnese, come riportato dagli organi di informazione. Comuni come Angri, Pagani e Sant’Egidio del Monte Albino rischiano la quarantena. Dalle segnalazioni dei residenti, a destare grande preoccupazione è la situazione di Pagani. Dopo le dimissioni, per motivi personali, del commissario prefettizio dott. Amendola, sembra ora regnare l’anarchia. Ci riferiscono di strade affollate, pochi controlli visto il personale di polizia locale ridotto all’osso ed ex consiglieri che inneggiano all’autodeterminazione. Una situazione che rischia di sfociare in una tragedia se non si trovano soluzioni. Abbiamo deciso di farci portavoce delle richieste dei cittadini e invocare immediatamente, presso le sedi competenti, l’invio di un nuovo commissario prefettizio che possa guidare la città in questo momento così difficile”. Lo hanno dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e Sofia Esposito, commissario dei dei Verdi nell’ agro Nocerino Sarnese.

“Serve assolutamente che qualcuno prenda in mano la situazione – ha aggiunto Esposito. Purtroppo tanta gente è in strada, ed è difficile far rispettare le regole con pochi uomini in divisa. Occorre una soluzione, nell’interesse della salute pubblica e di tutti i cittadini che invece rispettano le restrizioni. Mi auguro che il nuovo commissario arrivi al più presto così che possa finalmente far chiudere un capitolo di politica che per qualcuno forse resta ancora aperto. Ora non serve alzare i toni, ma tranquillizzare i cittadini”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments