Ieri sera gli agenti del Commissariato San Ferdinando, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati all’applicazione delle norme anti-Covid nella zona dei “baretti” e del lungomare Caracciolo, hanno identificato 26 persone sanzionandone 4 poiché prive della mascherina di protezione.

Nel corso dell’attività, inoltre, in via Bisignano una persona è stata segnalata amministrativamente poiché trovata in possesso di circa 0,5 grammi di marijuana.

Ieri sera gli agenti del Commissariato Frattamaggiore, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio in centro storico finalizzati all’applicazione delle norme anti-Covid, hanno identificato 133 persone sanzionandone 2 per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché non indossavano la mascherina.

Inoltre, in via Roma, i poliziotti hanno sanzionato il titolare di un bar e 10 avventori poiché sorpresi, all’interno dell’attività, a seguire un incontro di calcio in tv senza rispettare il distanziamento sociale e a consumare bevande alcoliche. Per il locale è stata disposta la chiusura per un giorno.

Tra venerdì e sabato sera gli agenti del Commissariato Decumani, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati all’applicazione delle norme anti-Covid, nel centro storico e in particolare in piazza del Gesù, piazza Bellini, piazza San Domenico Maggiore, piazzetta Nilo, via Cisterna dell’Olio e Calata Trinità Maggiore, hanno identificato 234 persone sanzionandone 11 per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché sorprese a consumare bevande alcoliche nei pressi dei locali oltre l’orario consentito senza rispettare il distanziamento sociale e per il mancato utilizzo della mascherina.

Inoltre, in via Cisterna dell’Olio e via San Giovanni Maggiore, sono stati sanzionati i titolari di due bar poiché stavano servendo bevande alcoliche oltre l’orario consentito.
Per i due locali è stata altresì disposta la chiusura rispettivamente per 5 e 2 giorni.

Ieri sera gli agenti del Commissariato Decumani, durante i servizi di controllo del territorio finalizzati all’applicazione delle norme anti-Covid, in piazza Bellini hanno notato un giovane che stava consumando una bevanda alcolica oltre l’orario consentito e che, alla richiesta di fornire le proprie generalità, ha dato in escandescenze aggredendo gli operatori e danneggiando i finestrini della volante fino a quando, non senza difficoltà e dopo una colluttazione, è stato bloccato.
L’uomo, un 22enne di Sabaudia, è stato arrestato per resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale e danneggiamento nonché sanzionato per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché sorpreso a consumare bevande alcoliche oltre l’orario consentito e perché trovato fuori dalla propria regione di residenza senza giustificato motivo.

Stanotte gli agenti dei Commissariati Poggioreale, Ponticelli, San Giovanni-Barra e Vasto Arenaccia, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in corso Malta per una segnalazione di schiamazzi e musica ad alto volume provenienti da un residence.
I poliziotti, giunti sul posto, hanno udito forti rumori e diverse voci provenienti dall’interno dello stabile e alcune persone ferme all’ingresso che, alla loro vista, sono rientrate rapidamente in direzione dei piani superiori; vi era inoltre un uomo, identificato poi nel gestore della struttura, che ritardava l’apertura della porta d’ingresso nonostante gli fosse stato intimato più volte.
Una volta entrati, non senza difficoltà, gli operatori hanno ispezionato le camere della struttura in cui hanno sorpreso 46 persone, molte delle quali stipate in un’unica stanza, accertando che era in corso una festa; tutti i presenti sono stati sanzionati per inottemperanza alle misure anti Covid-19.
Inoltre, in alcune stanze della struttura, gli agenti hanno rinvenuto un involucro di cocaina, una stecca di hashish e una bustina contenente marijuana.
Il gestore del locale, alla richiesta di fornire i nominativi, ha ammesso di non aver registrato alcun ospite e di aver soltanto annotato sommariamente a penna i nominativi su un foglio; l’uomo, un 42enne napoletano con precedenti di polizia, è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e per mancata comunicazione delle persone alloggiate all’Autorità di Pubblica Sicurezza, nonché sanzionato per inottemperanza alle misure anti Covid-19; infine, è stata disposta la chiusura della struttura per 5 giorni.

I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, insieme a quelli del Reggimento Campania e del Nucleo Cinofili di Sarno, hanno eseguito un servizio di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Napoli nei comuni di San Giuseppe Vesuviano e limitrofi.

A San Giuseppe Vesuviano, i carabinieri della locale Stazione hanno eseguito numerosi controlli nei luoghi di maggiore concentrazione di persone, specie di giovani. Specifica attenzione è stata dedicata al rispetto delle norme anti-contagio da covid. 23 le sanzioni elevate a carico di altrettante persone, per mancato uso dei prescritti d.p.i. e per circolazione non giustificata dopo le ore 22.00.

In via Astalonga, presso il Villaggio Vesuvio e Piazza Garibaldi, sono stati effettuati una serie di posti di controllo. 21 le contravvenzioni al codice della strada elevate e 3 le patenti ritirate.

Un 26enne cittadino extracomunitario è stato controllato e sottoposto a perquisizione sul posto in via Roma. Dentro un pacchetto di sigarette aveva alcune dosi di “hashish”. Per lui è scattata la denuncia per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio.

Una 23enne cittadina extracomunitaria, identificata nel corso di un controllo stradale, è risultata irregolare sul territorio nazionale e denunciata.

Durante il controllo delle aree urbane, sono state inoltre riscontrate violazioni di sigilli presso un locale commerciale ed un opificio tessile, già sottoposti a sequestro penale tra ottobre e novembre 2020. Un 60enne e tre cittadini di nazionalità estera di 53, 38 e 44 anni, rispettivi custodi degli immobili, risultati accessibili, in violazione del vincolo imposto, sono stati denunciati.

A Ottaviano, un 38enne, già noto alle ff.oo. per plurimi precedenti contro il patrimonio, è stato arrestato a seguito di un ordine di esecuzione pena, dovendo scontare 5 anni e 6 mesi di reclusione per una serie di furti.

A Boscoreale, un 47enne, noto alle ff.oo. per plurimi precedenti per reati contro il patrimonio, in materia di armi e di stupefacenti, è stato arrestato a seguito di un ordine di esecuzione di pena, dovendo scontare 1 anno di reclusione per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

Durante il servizio sono state controllate 198 persone e 87 veicoli. Sono state eseguite 8 perquisizioni domiciliari e 2 perquisizioni sul posto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments