NAPOLI – “Continuano a pervenirci segnalazioni, a ritmo vertiginoso, di cumuli di rifiuti nei pressi dei cassonetti a Napoli. In alcune aree è iniziato lo svuotamento dei cassonetti, anch’essi traboccanti, ma l’Asia non ha provveduto a rimuovere i cumuli. Così non va bene. Occorre anche liberare le strade dalla spazzatura. L’immondizia assiepata nei pressi dei cassonetti ha letteralmente invaso alcuni marciapiedi, rendendo di fatto impossibile il passaggio ai pedoni. Una situazione che penalizza in particolar modo i disabili che, sono costretti a fare dietrofront o ad arrischiarsi tra la spazzatura”. La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Il problema – aggiunge Borrelli – è trasversale e riguarda tanto il centro quanto la periferia. Da via Chiaia a Ponticelli, passando il corso Vittorio Emanuele e piazza Santa Maria della Fede, sono tantissimi i luoghi che risultano praticamente invasi dalla spazzatura. Si sono formati dei cumuli di rifiuti addirittura in prossimità dell’ingresso dell’ospedale Incurabili, una situazione insostenibile. La settimana scorsa ho contattato l’assessore all’Ambiente del Comune di Napoli Raffaele Del Giudice per chiedergli le ragioni del problema. Mi ha risposto che non si tratta di ritardi nella raccolta determinati dall’Asia ma bensì di ritardi nel conferimento dei rifiuti alle strutture intermedie di smaltimento. Occorre dunque eliminare i colli di bottiglia determinati dalle avarie che troppo spesso interessano tali strutture, attraverso una programmazione precisa delle attività di manutenzione”.

“Vico Piscicelli è stato completamente interdetto al passaggio. Tutta la breve strada è diventata una discarica. Rifiuti ingombranti di ogni genere ostruiscono completamente il passaggio ai pedoni, mettendone anche a rischio l’incolumità. Inaccettabile che il passaggio sia interdetto da spazzatura, roba da popoli non civilizzati. Questo è solo l’ultimo grave episodio di una vera crisi rifiuti che sta attraversando la città di Napoli. In tutti i quartieri i cittadini ci segnalano, quotidianamente, situazioni di abbandono, regolare o abusivo, di rifiuti che non vengono recuperati dai camion della raccolta. A via Vincenzo Irolli un materasso si ritrova in “vacanza” da luglio, senza che nessuno si preoccupi di rimuoverlo. In via Nuova Poggioreale, a pochi metri dal cimitero, stazionano da giorni cumuli di pneumatici. In vico Nocelle hanno sversato un set completo di arredamenti. Siamo di fronte ad una situazione che va arginata e risolta al più presto possibile. Una vergogna per i cittadini che abitano la città, oltre che per i turisti che vengono a visitarla”. Queste le parole di Francesco Emilio Borrelli, Consigliere Regionale dei Verdi.

“Bisogna intervenire quanto prima. A Materdei, a pochi passi da una scuola, i cassonetti sono diventati il deposito perfetto per ogni tipo di rifiuto. Stessa cosa anche a Secondigliano, angolo Via Regina Margherita, dove i cittadini sono costretti a fare lo slalom fra gli ingombranti. E ancora – ha aggiunto Borrelli – Corso Amedeo Savoia, ormai invaso completamente da rifiuti. Ripristinare la normalità è solo il primo passo per raggiungere una gestione ordinaria che non crei disagi, ma tutto ciò va fatto prima che questa preoccupante situazione esploda. La gestione dei rifiuti è sempre stato un tallone d’Achille per Napoli e la Campania, per arginare il problema c’è bisogno anche della collaborazione dei cittadini, con una corretta differenziata e un giusto conferimento, utilizzando al più possibile le isole ecologiche, così da evitare questi cumuli di rifiuti segno di un’inciviltà da cancellare”.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami