17330001

NAPOLI – “Esserci Sempre”: anche quest’anno è questo lo slogan scelto dalla Polizia di Stato che celebra il suo 166esimo anniversario. A Napoli la cerimonia stamane nel Maschio Angioino. A fare gli onori di casa il Questore De Jesu che a margine della cerimonia con la stampa ha discusso della vicenda che ha interessato i due Nibbio: “Si tratta di un errore di cui essere consapevoli – afferma l questore Antonio De Jesu – Bisogna, però, ricordare, che siamo uomini e che gli uomini possono sbagliare. Questo non deve infangare il lavoro che la polizia ha sempre fatto e che in questa città così difficile è stato intensificato nell’ultimo anno”.

Nel cortile del castello allestiti gli stand delle diverse specialità della Polizia di Stato e  esposti automezzi e moto di servizio.
Alla cerimonia hanno preso parte le massime autorità civili, religiose e militari della Provincia di Napoli tra cui il sindaco de Magistris, il cardinale Sepe, il prefetto Pagano, il generale Tomasone. 

Ad esibirsi i giovani dell’Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli, diretti dal Maestro Giuseppe Mallozzi. A margine della manifestazione anche una dimostrazione degli atleti della sezione giovanile “Fiamme Oro Judo”, per la gioia dei bambini e degli alunni delle scuole presenti e di tutti i cittadini che vorranno partecipare.
L’istituto Isabella d’este Caracciolo della Sanità invece ha organizzato un rinfresco con i suoi giovani alunni.

Molte le scolaresche presenti quest’anno: Istituto Comprensivo 83 Porchiano-Bordiga di Ponticelli, Istituto Comprensivo Baracca Vittorio Emanuele, di Piazza S. Maria degli Angeli a Pizzofalcone, scuola elementare “De Amicis” di Via S. Teresa a Chiaia, Istituto Comprensivo  58° Kennedy del quartiere Scampia, oltre all’Istituto Statale d’Istruzione Superiore Alberghiero d’Este-Caracciolo che ha deliziato i partecipanti con la preparazione di un ricco buffet.

 

Per l’occasione la Pasticceria Poppella del Rione Sanità ha preparato una torta in tema.

 

Fortemente voluta la partecipazione della famiglia di Franco Della Corte, barbaramente ucciso il 3 marzo scorso, così come è intervenuta la famiglia di Arturo, il 17enne ferito a coltellate il 18 dicembre 2017 mentre era in Via Foria e  la famiglia di Gaetano, il 15enne ferito il 12 gennaio scorso, nei pressi della Metropolitana di Chiaiano, per mano di un branco di minori.

 

Molto toccante l’esibizione dell’orchestra sinfonica dei Quartieri Spagnoli quando ha  intonato  O’ Sole Mio, canzone simbolo di Napoli che ha fatto il giro del mondo.

 

Schierati 3 plotoni della Polizia di Stato: quello della Questura, delle specialità e del Reparto Mobile.

 

La cerimonia si è conclusa con il passaggio dell’Elicottero del VI Reparto Volo sulle note dell’Inno Nazionale.

 

Subito dopo, c’è stata l’esibizione della sezione giovanile di Judo coordinata dal campione italiano Pino Maddaloni, Assistente Capo della Polizia di Stato, già Medaglia d’Oro alle Olimpiadi di Sidney nel 2000.

 

Presenti molti stand: quello della polizia Scientifica, delle Fiamme oro, del Reparto Volo, della Polizia Stradale, della Polizia Ferroviaria, della Polizia Postale, della Squadra Nautica dei Sommozzatori, della Sezione Artificieri, della sezione Cinofili e del Reparto a Cavallo.

 

Nel corso della manifestazione sono stati premiati 50 uomini e donne della Polizia di Stato, che si sono distinti in varie operazioni di Polizia ed a cui il Questore ha manifestato il suo vivo apprezzamento per il lavoro svolto quotidianamente.      

 

VIDEO

 

https://www.youtube.com/watch?v=-lGhiYhEbuA

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments