ACERRA- Ripristinato l’Ufficio del Giudice di Pace di Acerra quale presidio di legalità sul territorio. L’Ufficio di Acerra era stato soppresso in seguito al Decreto del Ministero della Giustizia del marzo 2014, convertito in legge a febbraio 2015.

Soddisfazione per questo importante risultato ottenuto è stata espressa dal Sindaco di Acerra Raffaele Lettieri: «La riapertura dell’Ufficio del Giudice di pace rappresenta una vittoria per l’intera comunità e la migliore risposta a chi ha utilizzato parole sprezzanti contro questa Città. Siamo stati sempre attenti e sensibili su questo tema, visto che veniva meno un importante presidio di legalità sul nostro territorio. Il risultato ottenuto è un segnale dell’efficienza e della forza dell’azione amministrativa portata avanti in tutti questi mesi nonostante ci fosse chi esprimeva voti contrari e pareri negativi. Il mantenimento del Giudice di pace è un passaggio fondamentale per tenere in vita un presidio di giustizia e legalità. E’ un’ottima notizia e dimostra quanto sono efficaci la presenza e il lavoro che abbiamo svolto in tutto questo tempo».L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Raffaele Lettieri, infatti, con Delibera di Giunta comunale n. 23 del 6/03/2015, approvata con Delibera di Consiglio comunale n. 5 del 25/03/2015, aveva già deliberato per il ripristino dell’Ufficio, stabilendo che gli oneri economici per il funzionamento e l’erogazione del servizio giustizia e la pianta organica sono a carico del Comune di Acerra. Con tali atti il Comune, così come previsto dalla procedura, ha provveduto a farsi integralmente carico delle spese di funzionamento e di erogazione del servizio giustizia nelle relative sedi, ivi incluso il fabbisogno di personale amministrativo, ha indicato il profilo territoriale, ha esplicitato il personale messo a disposizione dagli enti richiedenti e l’esatta ubicazione dell’immobile prescelto quale sede. Restano a carico dell’amministrazione della giustizia, invece, unicamente i compensi dovuti ai magistrati onorari e le spese per la formazione iniziale del personale amministrativo fornito dal Comune. Il personale amministrativo necessario per il funzionamento degli uffici ripristinati verrà ricoperto con personale comunale appartenente a profili professionali equipollenti a quelli previsti per l’amministrazione giudiziaria e, in ogni caso, idonei a consentire l’erogazione del servizio.Apprezzamento e soddisfazione arrivano anche dall’Associazione Avvocati di Acerra “A. De Simone” con la presidente Rossella Montano che ha dichiarato: «Ringrazio tutti per l’impegno profuso in questa battaglia, a cominciare dal fattivo e continuato impegno dell’Amministrazione comunale ed in particolare del sindaco Raffaele Lettieri. Grazie anche all’Associazione forense di Acerra i cui organi direttivi sono stati supportati nel lungo e tortuoso cammino da tutti i soci. Finalmente l’Ufficio del Giudice di pace torna ad Acerra».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments