overlay

NAPOLI – Maikol Giuseppe Russo, il giovane di 27 anni ammazzato la sera di San Silvestro davanti a un bar di piazza Calenda, nel popolare quartiere di Forcella a Napoli, potrebbe essere stato ucciso per errore.

E’ una delle ipotesi cui lavorano gli investigatori della Polizia che hanno avviato le indagini sul delitto. Due le ipotesi al vaglio degli inquirenti: errore di persona o colpito da proiettile di vagante per ‘festeggiare’ il Capodanno.Gli investigatori stanno cercando nel passato del ragazzo legami con uno dei due clan in lotta al centro storico. Maikel Giuseppe Russo era già noto alle forze dell’ordine per altri reati. E’ stato soccorso, dal racconto di alcuni testimoni, dal fratello.(ANSA)

{youtube}MrVivvvvBFA{/youtube}

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments