news_img1_63489_alga20tossica

NAPOLI – Scientific Reports, una rivista del gruppo Nature, ha pubblicato uno studio condotto alla Stazione Zoologica Anton Dohrn sui ricci di mare Paracentrotus lividus nell’Area Marina Protetta della Gaiola.

Sono stati scoperti danni importanti subiti dagli animali a causa delle fioriture della microalga tossica Ostreopsis ovata, monitorate dal 2007 in un programma finanziato dall’assessorato alla Sanità della Regione. I ricci, apparentemente in buone condizioni, accumulano in estate le tossine algali producendo nei mesi successivi una prole di bassa qualità, a causa di danni alle gonadi femminili. Le fioriture tossiche potrebbero pertanto avere alla lunga un impatto sulle popolazioni di questa specie chiave, e quindi sull’intero sistema bentonico costiero mediterraneo. Lo studio, coordinato da Anna Palumbo ed Adriana Zingone, ha coinvolto giovani ricercatori (Oriana Migliaccio, Immacolata Castellano e Davide Di Cioccio) ed altri colleghi dell’istituto (Giovanna Romano e Paola Cirino), insieme alla collaborazione dell’Università di Milano, il Centro Studi Gaiola e l’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno.(ansa)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments