25552645_10214822241893713_981376771_o

NAPOLI – Tremila lavoratori edili in piazza oggi a Napoli per lo sciopero generale della categoria proclamato da Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil per sollecitare il rinnovo del contratto scaduto da 18 mesi. Il corteo, partito da piazza Mancini, ha raggiunto piazza Matteotti, dove dopo alcuni delegati è intervenuto Franco Turri, segretario generale Filca Cisl.

“Bisogna far ripartire – ha detto Turri – i cantieri pubblici e quelli privati. Per quanto riguarda il contratto, costruttori e artigiani non danno aperture serie”. Turri ha poi toccato il tema delle pensioni, ricordando che “la soglia dei 60 anni è una ipotesi seria per i lavoratori del settore, che sono di fronte spesso a situazioni di rischio infortuni”. “Dare un lavoro stabile, sicuro e regolare – ha concluso Turri – è il miglior antidoto contro mafia e camorra”.(ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments