1061025_8_frfr

NAPOLI – Il referendum sulle trivelle rischia di mandare in tilt i trasporti pubblici a Napoli. Quasi il 20% dei dipendenti dell’ ANM ha chiesto l’esenzione dal servizio perché impegnato come presidente di seggio,scrutatore o rappresentante di lista.

“Secondo i nostri dati – afferma l’ ufficio stampa dell’ ANM – domenica e lunedì mancherà tra il 15 ed il 18% del personale, ma la valutazione si basa sulle richieste di esenzione pervenute, come da regolamento, fino a 10 giorni prima del referendum. Le sostituzioni ai seggi, disposte all’ultimo momento, potrebbero fare aumentare la percentuale”. A essere penalizzati saranno gli autobus, mentre funicolari e linea 1 del Metrò non dovrebbero subire riduzioni di corse. L’ANM farà ricorso allo straordinario per fare fronte ai vuoti “ma si tratta di presenze volontarie, sulle quali non si può contare con certezza”, specifica l’ Azienda.(ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments