carabinieri20arresto

NAPOLI – Una rete di insospettabili fiancheggiatori del clan Polverino, attiva in Campania e nel Lazio, che ha assicurato la latitanza a esponenti di vertice della cosca come Giuseppe Simioli, Carlo Nappi e Giuseppe Ruggiero, è stata sgominata dai carabinieri del Comando Provinciale di Napoli.

I militari hanno eseguito due distinte ordinanze emesse dal gip presso il Tribunale di Napoli e dal gip presso il Tribunale di Roma su richiesta delle Procure Distrettuali Antimafia di Napoli e Roma.Quattro le ordinanze di custodia emessa a Napoli nei confronti di Simioli, Nappi e Ruggiero, quest’ultimo inserito nei 100 latitanti più pericolosi d’Italia: dovranno rispondere della detenzione, durante la latitanza, di documenti contraffatti forniti loro da altri soggetti (due dei quali raggiunti dalla misura cautelare del divieto di dimora in Napoli e provincia). Il quarto arrestato è il 58enne Luciano Viglietta, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa.“Voglio congratularmi con la magistratura ed i carabinieri del comando provinciale di Napoli per l’esecuzione delle ordinanze di custodia cautelare per reati gravi aventi ad oggetto persone ritenute legate all’organizzazione camorristica Polverino. Ancora un’importantissima indagine che conferma l’elevata professionalità della magistratura e delle forze dell’ordine della nostra Città.”
E’ il commento del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris(ANSA).

VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=tDqFKjfdL1Y

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments