CROLLO

NAPOLI – Le Rampe Paggeria sono sempre più degradate e, ora, sono diventate ancor più pericolose perché, qualche giorno fa, è caduto parte dell’intonaco del palazzo del Comando militare e nessuno si è interessato di togliere i calcinacci, mentre i residenti hanno tolto i nastri che delimitavano l’area interessata e hanno ripreso a passare, mettendo a rischio la loro sicurezza.

A denunciarlo la capogruppo dei Verdi nella Municipalità Chiaia San Ferdinando, Diana Pezza Borrelli, per la quale “al pericolo costituito dalla pericolosità delle mura del Comando, si aggiungono quelli derivanti dai basoli sollevati, dalle buche pericolose dalle quali entrano ed escono ratti e dalla pluviale rotta della Basilica di San Francesco di Paola”.“Uno scenario di degrado assoluto, quindi, a cui bisognerebbe porre rimedio immediatamente almeno per garantire la sicurezza” ha concluso Diana Pezza Borrelli aggiungendo che “è davvero assurdo che una strada a ridosso di piazza del Plebiscito, salotto per eccellenza della città, sia ridotta in quelle condizioni”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments