crolla-palazzina-a-torre-annunziata-maxw-654

NAPOLI – C’è un altro indagato, il tredicesimo, per il crollo della palazzina di Rampa Nunziante, a Torre Annunziata. Si tratta di uno degli operai che ha partecipato ai lavori di ristrutturazione all’interno del palazzo.

Non si ferma il lavoro della procura affidato all’aggiunto Pierpaolo Filippelli e alla sostituta Andreana Ambrosino che nel frattempo hanno dato il via libera anche per la messa in sicurezza del palazzo in vista della riapertura della strada.I magistrati hanno permesso il dissequestro temporaneo dell’area per permettere al comune di ripristinare le condizioni di sicurezza dell’area. Durante il giorno sarà possibile rimuovere i detriti e lavorare sui costoni pericolanti, oltre che liberare i binari della linea ferroviaria dalle macerie, mentre di notte l’area tornerà sotto sequestro.I lavori saranno supervisionati dal perito della procura Nicola Augenti mentre saranno affidati all’ufficio tecnico diretto da Nunzio Ariano.

{youtube}FBgWNe-thxE{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments