Foto_1_bis

TORRE ANNUNZIATA- Gli artificieri del 21° Reggimento Genio Guastatori, unità della Brigata Bersaglieri “Garibaldi”, hanno disinnescato una bomba d’aereo ad alto potenziale risalente al secondo conflitto mondiale, occasionalmente rinvenuta nel corso dei lavori per la costruzione di un centro commerciale.

Il particolare ordigno, di fabbricazione inglese, dal peso di 500 libbre e contenente circa 70 Kg di alto esplosivo, fu principalmente impiegato nel corso del secondo conflitto mondiale e dopo oltre 70 anni, è stato rinvenuto in buone condizioni. La bomba, priva di parti meccaniche ed organi sensibili, e’ stata dapprima messa in sicurezza e successivamente trasportata in cava nel comune di Casamarciano (NA), dove all’interno di un “fornello” costruito con opere di scavo già predisposte, e’ stata distrutta in alto ordine con un brillamento controllato.

L’intervento si è svolto regolarmente ed è stato pianificato grazie a tavoli tecnici preventivi che hanno visto la proficua, sinergica collaborazione della Prefettura di Napoli, Esercito Italiano, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Polizia Stradale, Polizia Locale, Protezione Civile, Croce Rossa Italiana Corpo Militare ed Amministrazioni Comunali di Torre Annunziata e Casamarciano.

L’operazione appena condotta, per gli artificieri specialisti nella bonifica di ordigni esplosivi regolamentari e di circostanza del 21° Reggimento Genio Guastatori di Caserta, coordinati dal Comando Forze Operative Sud di Napoli, è la prima del 2018 mentre sono stati 390 gli ordigni neutralizzati lo scorso 2017.

L’Esercito Italiano grazie alla capacità “dual-use” dei Reparti dell’Arma del Genio, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado d’intervenire in ogni momento, nei casi di necessità per la sicurezza e l’incolumità pubblica, nella bonifica degli ordigni bellici così come nei casi di pubbliche calamità. L’Esercito è l’unica Forza Armata preposta alla formazione degli artificieri di tutte le Forze di Polizia, Forze Armate e Corpi Armati dello Stato.                 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments