CROLLO_VETERINARIA

NAPOLI – Finalmente, nei prossimi giorni, dopo il dissequestro del cantiere da parte della magistratura, riprenderanno i lavori per la rimozione delle macerie e la messa in sicurezza di quel che resta della facoltà di veterinaria dopo il crollo dello scorso 9 dicembre.

Ad annunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, sottolineando che “i lavori erano stati fermati da qualche mese dalla Procura che doveva accertare le cause e le eventuali responsabilità del crollo”.“Stamattina, nel corso de La radiazza di Gianni Simioli, il rettore dell’Università Federico II di Napoli, Gaetano Manfredi, ci ha confermato che, nei prossimi giorni, i lavori riprenderanno anche se le indagini della Procura sono ancora in corso e continueranno parallelamente alla messa in sicurezza e alla rimozione delle macerie” ha aggiunto Borrelli per il quale “finalmente si è messa la parola fine a un ingiustificabile spreco di denaro pubblico visto che, per coprire le spese necessarie con il cantiere chiuso, si sono spese centinaia di migliaia di euro visto che, per la sola guardianìa, si spendevano circa 1.000 euro”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments