PORTICI- Questa notte, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Portici, hanno arrestato i pregiudicati del posto Antonio Vinciguerra di 22 anni e Giuseppe Inserra di 19anni, entrambi agli arresti domiciliari, in quanto ritenuti responsabili dei reati di tentata rapina impropria, evasione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale e possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli.I poliziotti di Portici hanno sorpreso i due giovani mentre all’interno di un cortile privato di Via Roma stavano cercando di forzare il sistema di accensione del motore di un motoveicolo in sosta, nonché di troncare la catena in ferro che ne bloccava la ruota anteriore. Alla vista dei poliziotti i due pregiudicati si sono dati alla fuga provando a far perdere le proprie tracce verso Via Diaz. Entrambi sono stati però inseguiti, raggiunti e bloccati nonostante la loro violenta reazione. Sottoposti a perquisizione personale sono stati trovati in possesso di oggetti atti allo scasso.Antonio Vinciguerra e Giuseppe Inserra entrambi sottoposti alla misura cautelare della detenzione domiciliare sono stati pertanto arrestati e subito condotti alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale. Il primo, implicato in un procedimento penale che lo vede indagato per furto e ricettazione, lo scorso settembre era stato condannato per un’altra evasione dai domiciliari. Il secondo è invece indagato per furto aggravato, reato per cui di recente aveva già subìto un’altra condanna.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments