ecoballe-2

NAPOLI – Lunedì 30 maggio inizierà il trasferimento del primo carico di ecoballe di rifiuti al di fuori della Campania. Sarà – secondo il presidente della Regione Campania – una ”giornata storica, è l’inizio della bonifica di tutto il territorio nella regione Campania. E’ l’inizio della soluzione del problema della Terra dei Fuochi.

E’ l’inizio di un’altra storia nella regione, fatta di risanamento ambientale, di bonifica dei siti inquinati, di avvio di un programma di gestione dei rifiuti centrato su raccolta differenziata ed impianti di compostaggio”. I trasferimenti successivi ci saranno il 31 maggio, l’1, 6 e 7 giugno. Intervistato da Lira Tv, De Luca parla di avvio di ”una nuova storia per le politiche ambientali e conquista di immagine di dignità e rispetto”. Inoltre, tra una decina di giorni ”firmeremo contratti con le aziende che hanno vinto le gare per i cinque depuratori dell’area Nord della Campania. Nell’arco di un anno e mezzo saranno pienamente funzionati per avere un mare splendido”.“Ora che il presidente De Luca ha comunicato che il 30 maggio comincerà il trasferimento delle ecoballe dalla Campania possiamo organizzare l’Ecoballe party che avevamo promesso”.Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, per il quale “finalmente, dopo tanti anni di chiacchiere e polemiche, si sta affrontando seriamente il problema delle ecoballe, un simbolo di quell’emergenza rifiuti ormai alle spalle che deve essere portato via dalla Campania per mettere la parola fine a quel periodo brutto per la nostra regione e per le aree napoletane e casertane in particolare”.“Togliere quelle ecoballe è anche un segnale forte del cambiamento nella gestione dei rifiuti in Campania” ha concluso Borrelli per il quale “finalmente si punta su differenziata e riciclo chiudendo definitivamente la stagione fallimentare degli inceneritori e delle discariche”. (ANSA)

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments