alt

NAPOLI (di Emilia Sensale) Sono tantissimi i volontari che a Napoli e in tutta la Campania, assieme alle Forze dell’Ordine e alla Croce Rossa e ai volontari della Comunità di Sant’Egidio, scendono in strada soprattutto di notte per aiutare i senzatetto in questo periodo di particolare freddo. La neve, ben visibile sul Vesuvio in questi giorni, è caduta anche in località impensabili, come a Ercolano letteralmente a poche centinaia di metri dal mare. Gli interventi di soccorso, in particolare, offrono coperte e cibo caldo a chi ne ha bisogno.

Di freddo sembra essere morto un senzatetto 45enne, A. L., il corpo del quale è stato ritrovato all’interno di una mega struttura commerciale abbandonata nel centro di Avellino. L’uomo, secondo quanto si è appreso, trovava rifugio nella notte in quella struttura da ben tre anni dopo aver lasciato moglie e figli. È stato aperto un fascicolo per indagare sulla sua morte, è stata anche disposta un’autopsia, mentre i due clochard che dormivano in quella struttura assieme ad A.L. sono stati convinti a lasciare la struttura e sono stati trasferiti presso la Casa della Fraternità “Don Antonio Forte” gestita dalla Caritas e che ospita ventidue senza fissa dimora.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments