giorgia_meloni-2

NAPOLI– Ancora un’aggressione nel quartiere Vasto, a Napoli. Questa mattina intorno alle 7:50, un dipendente di una farmacia della zona, è stato aggredito da un immigrato. Il dipendente, ha notato il marciapiede totalmente invaso dalle bancarelle degli immigrati così ha cercato di ripristinare un minimo di ordine, chiedendo agli abusivi di andare via, dato che occupavano l’ingresso dei locali della farmacia. Il suo intento però, ha scatenato un’aggressione da parte di un immigrato.Attualmente il lavoratore, è ricoverato all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove è stato medicato in seguito alle ferite che ha riportato alla testa.

La coordinatrice cittadina della Lega, Simona Sapignoli e Adelaide Dario, referente del Carroccio nella quarta municipalità, esprimono piena solidarietà al dipendente Antonio G.,  dipendente di una farmacia alle spalle di piazza Garibaldi, aggredito da due ROM per aver chiesto loro di allontanarsi per non infastidire i clienti.

“Esprimiamo massima solidarietà con il dipendente della farmacia che ha subito forti lesioni alla testa con ben dieci punti di sutura, solo per aver chiesto di allontanarsi con le perchè infastidivano i clienti con le loro bancarelle abusive e una odiosa insistenza. Lo abbiamo raggiunto al telefono – spiegano le rappresentati leghiste– e ci è sembrato di parlare con un uomo affatto intimidito. Ha reagito secondo coscienza. Sono oltre due anni che denunciamo lo squallore e il degrado in cui versa quella zona. Nel luglio del 2015 il primo reportage sul degrado, riportato anche dalle testate cittadine. Si è anche parlato sulle emittenti nazionali. Dopo qualche mese, nulla più. Le persone sono esasperate. Il sindaco ha abbandonato il territorio. Se fossero stati due napoletani ad aggredire un ROM ci sarebbero state alzate di scudi e manifestazioni varie. Invece, i soliti buonisti preferiscono fare finta di niente. La colpa è di chi amministra male e non si assume responsabilità. A breve consegneremo un dossier al Ministro dell’Interno, Matteo Salvini. E’ giusto che si accendano i fari su questa vergogna, non più locale ma nazionale. Intere aree di questo paese sono state consegnate in mani straniere senza rispetto per le nostre regole e le nostre tradizioni”. L’Amministrazione comunale esprime massima solidarietà, per il tramite dell’Assessore Alessandra Clemente che si è recata questo pomeriggio presso il luogo dell’accaduto, al lavoratore della Farmacia in via Firenze che stamane è stato vittima di un’aggressione. “Ho incontrato un uomo pieno di dignità, senza rancore, con tanta voglia di bellezza e serenità per il quartiere nel quale lavora”. L’Amministrazione comunale e la Municipalità 4 sono costantemente in contatto con i comitati dei residenti della zona per far si che gli interventi posti in essere siano sempre più incisivi. La zona vasto- Via Firenze-via Torino-via Venezia-Via Bologna- Via Palermo-è interessata, infatti, gode di un presidio continuo del territorio, dalle ore 9:00 alle ore 21:00, da parte della Polizia Locale e a seguito di un intervento diretto del Sindaco Luigi de Magistris il tema è stato posto all’attenzione del comitato d’Ordine pubblico e sicurezza richiedendo la presenza nelle fasce orarie dalle ore 21:00 alle 2:0 delle forze dell’Ordine. Dal lunedì al sabato tutta l’area viene presidiata da personale della Polizia Locale con un contingente non inferiore alle 36 unità giornaliere e nello specifico, via Firenze tutta, Corso Novara da via Firenze a piazza Garibaldi, intero marciapiede, antistante Bar Mexico, da Corso Novara a corso Garibaldi, Garitta Stazione Centrale e Piazza Principe Umberto. Nelle ultime due settimane sono stati effettuati vari controlli unitamente a Polizia di Stato, ASL, Ispettorato del Lavoro, Guardia di Finanza, effettuando verifiche mirate in attività segnalate al Comando di Polizia Locale, ma anche ad altre forze dell’ordine, dagli stessi cittadini, come siti in cui si verificano di sovente risse o attività illecite che fanno da amplificazione ad episodi violenti. Nella fattispecie sono state controllati 18 esercizi di vicinato alimentari e non, elevati 8 verbali per mancanza di requisiti, ovvero perchè sprovvisti di scia, per l’uso di tende senza autorizzazione, per occupazione abusiva di suolo. Controllate n.2 attività di Internet Point e 3 Sale scommesse, denunciate 3 persone per lavoro in nero da parte dell’Ispettorato del Lavoro. Durante le fasi degli interventi sono stati tratti in arresto tre cittadini per tentativo di truffa e scippo, trattati dalla P.S. Nelle fasi degli interventi sono state regolamentate le strisce blu per la sosta difforme, elevati 165 verbali per infrazioni varie al codice della strada, sequestrate 4 auto perchè sprovviste di copertura R.C.A.e prelevate 9 auto in stato di abbandono. Gli interventi si faranno ancora più intensi a seguito dell’entrata in vigore dell’ordinanza n. 8 del 07/06/2018 recante “Disposizioni a tutela della sicurezza urbana, per il contrasto dell’inciviltà e per la valorizzazione delle attività di intrattenimento.” con la quale si vanno a ridurre gli orari di vendita degli alcolici a partire dalle 21:00. La zona sarà anche protagonista di un progetto di Videosorveglianza che sarà pronto per l’inizio del 2019. Il prossimo passo sarà quello di interagire con la Prefettura di Napoli per far si che proceda al superamento delle presenze nei CAS della zona.

VIDEO

 

https://www.youtube.com/watch?v=r3fiXAo5g_c

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments