comunicato_stampa_FERMATA_NAVE_OLANDESE_PER_VIOLAZIONI_NORME_SICUREZZA

NAPOLI – La Guardia Costiera di Napoli – Nucleo Port State Control, ha emanato nella giornata di ieri un provvedimento di fermo a carico della nave da carico generale denominata “VICTORIABORG”, a seguito dei controlli del “nucleo ispettivo” di Napoli, nel corso dei quali veniva rilevata l’avaria dell’apparato NAVTEX, nonché altre deficienze inerenti la scarsa preparazione dell’equipaggio a fronteggiare una emergenza in caso di incendio a bordo.

Tale avaria, peraltro, non era stata comunicata dal comando di bordo all’Autorità dello Stato di approdo in violazione della normativa vigente, che impone l’obbligo di comunicazione all’Autorità Marittima del porto di scalo in caso di difetti di apparati di bordo riguardanti la sicurezza della navigazione.Al momento l’unità risulta ancora ferma nel porto di Napoli, in attesa degli accertamenti da parte del BUREAU VERITAS e del LLOYD REGISTER, organismi riconosciuti responsabili della certificazione nave.
Giova ricordare che il Nucleo PSC della Capitaneria di Porto di Napoli, guidata dall’Ammiraglio Arturo FARAONE, ha da sempre profuso notevoli sforzi nella lotta al fenomeno delle “carrette” del mare, ovvero navi sub-standard che, in difformità delle convenzioni internazionali, navigano con gravissimo rischio per la sicurezza della navigazione e dell’ambiente marino nonché per la sicurezza e per le condizioni di vita delle persone che sulle navi vivono e lavorano.
Infatti dopo i brillanti risultati ottenuti nell’anno 2016, che hanno fatto registrare il vivo apprezzamento da parte del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, i dati dell’anno in corso sembrano confermare la stessa linea, sono nove le navi mercantili straniere detenute dall’inizio dell’anno.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments