znaples-169

NAPOLI – Si è svolto martedì mattina il flash mob contro il degrado della villa comunale di Napoli, um confine verde che separa la città dal Lungomare.A organizzare la protesta, il presidente della prima municipalità

(Chiaia, Posillipo, San Ferdinando) Fabio Chiosi, che insieme ai piccoli delle scuole del territorio e alle famiglie, hanno giocato sulle giostrine rotte dell’area giochi, all’interno della villa.In segno di protesta i piccoli hanno spostato la rete di sicurezza sistemata per evitare incidenti, poiché l’area delle giostrine non è agibile.A lanciare l’allarme già da tempo, l’assessore alle Politiche sociali e Cultura Municipalità 1, Antonella Esposito: “Poichè tutti gli inviti al Comune – aveva scritto su facebook postando anche la foto delle giostrine rotte – a manutenere le aiuole, i vialetti, le giostrine, le piante, insomma il decoro della villa sono rimaste senza risposta, questa volta manifestiamo con i bambini che vogliono tutela ed attenzione per uno spazio pubblico a loro destinato”.

{youtube}glAJfuNry58{/youtube}

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments