20180502_112134

SAN GIORGIO A CREMANO– Si è aperta ufficialmente  questa mattina la XIII edizione del Giorno del Gioco. In Villa Vannucchi al via il primo appuntamento educativo incentrato sul tema della terra. Oltre 130 bambini hanno preso parte, nella sola mattinata di oggi al laboratorio “Arte chiama Terra”,  L’arena dello splendido parco è diventata un’enorme tela dove i piccoli della Scuola dell’Infanzia e delle prime e seconde classi degli istituti De Filippo e Regina dei Gigli, hanno dato libero sfogo alla creatività con colori e pennelli.

Tutti insieme, senza distinzione alcuna, hanno realizzato una gigantesca pittura collettiva che domani, giovedì 3 maggio sarà parte della scenografia dello spettacolo “Terra: Istruzioni per l’uso”, che avrà luogo alle 20.30 nella Fonderia Righetti, in Villa Bruno.

L’evento è gratuito e aperto a tutta la città.

Domani mattina seconda parte del laboratorio, condotto dal coordinamento educativo del Laboratorio Città dei Bambini e delle Bambine e da  Francesca Marianna Consonni, specialista in didattica dell’arte. Prenderanno parte all’evento i piccoli alunni degli Istituti Stanziale e Troisi. Obiettivo è completare la scenografia per la serata che vedrà protagonisti non solo i bambini ma anche le famiglie.

Lo spettacolo di domani sera mette nuovamente al centro dell’esibizione  LA TERRA, mostrando attraverso i personaggi teatrali,il pianeta Gaio e il girasole Salvatore i rischi di una cattiva condotta ambientale da parte di tutti, ma anche gli effetti già visibili come  i mutamenti climatici degli ultimi anni.

Davide Gorla, il regista, con la sua Compagnia Teatrale “Odemà”, in collaborazione con la Fondazione Eni Enrico Mattei, ricordano che lo stile di vita dei paesi occidentali, Italia compresa, non sono più tollerabili dal nostro pianeta che, a modo suo, sta reagendo alla smodata produzione di anidride carbonica.

Abbiamo dato il via ad un susseguirsi di eventi che dal mattino alla sera coinvolgeranno in esperienze straordinarie i bambini e le loro famiglie – spiega il sindaco Giorgio Zinno. Laboratori, spettacoli ed esibizioni con artisti nazionali, ma senza dimenticare tutti coloro che sul nostro territorio si impegnano ogni giorno mettendo in campo iniziative finalizzate ad educare i più piccoli ad essere persone più rispettose del prossimo e più consapevoli della comunità in cui vivono.  

Siamo la Città dei bambini e delle bambine – conclude – e loro sono i protagonisti, non solo in questa settimana ma durante tutto l’anno con progetti didattici che trovano il momento conclusivo in questa kermesse.

“Speriamo che agli eventi come quello di domani sera, partecipino anche gli adulti conclude Angela Viola, assessore alle Politiche Giovanili, perchè la condivisione di momenti di gioia, che sono allo stesso tempo anche opportunità di educazione e confronto genera anche nei più grandi atteggiamenti positivi e più disponibili verso l’altro”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments