vigili_del_fuoco-7-7

CASTELLAMMARE DI STABIA  – Aveva scelto come immagine del profilo su Facebook una sua fotografia in cui offriva drink su un vassoio. Era sorridente e fiero negli abiti da barman che a tutti i costi voleva indossare.

Ma, forse per il suo passato con cui aveva macchiato la fedina penale, nessuno era disposto a dargli lavoro e questo gli ha fatto perdere la testa fino al punto di dare fuoco ai locali che lo avevano respinto e farsi arrestare dalla polizia. Mercoledì scorso ne ha incendiati tre. In uno di essi erano presenti degli avventori. Antonio Minetti, 45 anni, sorvegliato speciale, era diventato il terrore dei bar a Castellammare di Stabia (Napoli), perché non nascondeva i suoi propositi, ma minacciava apertamente le sue vittime su facebook. Gli agenti del commissariato di Castellammare di Stabia lo hanno arrestato questa sera a Napoli, alla Stazione Centrale, con le accuse di incendio, rapina, estorsione e minaccia aggravata.(ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments