incendio_s_mart_Ge19042011-9794-cu_s9999x250

PORTICI- Arman Sukiasyan, immigrato di origine armena, residente a Portici, nel Napoletano, e la sua famiglia hanno perso tutto dopo l’incendio che ha devastato, lo scorso 25 dicembre, proprio durante la sera di Natale, la loro abitazione in via Libertà.

Lui, 34 anni, con una moglie e due figli di 3 e 12 anni, è disoccupato e da allora, dopo essersi trasferito a casa di amici, ha chiesto una mano per trovare lavoro e per cercare di ristrutturare la casa in cui vive dal 2010, così come per quelle degli altri inquilini, anch’esse danneggiate dal rogo.A farsi avanti, in segno di solidarietà, è stato Giuseppe Pomino, il papà di una bimba che va a giocare nello stesso impianto sportivo del figlio di Arman, il quale ha messo loro a disposizione un appartamento che apparteneva al genitore defunto e che si deve ristrutturare.

{youtube}izn4tnAae7k{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments