3475191_1512_art

NAPOLI – La mamma di Arturo Puoti, il 17enne napoletano diventato il simbolo della ribellione contro le baby gang, che il 18 dicembre scorso è stato quasi sgozzato in via Foria da un branco di ragazzini, lancia la sua denuncia contro i politici, accusati di ignorare le sue proposte dopo il rifiuto a candidarsi per le prossime elezioni.

E lo fa in una giornata di dibattito che si è tenuta nell’Istituto Vittorio Veneto di Scampia, in cui un gruppo di esperti di diversi settori si sono incontrati per scambiare opinioni con gli studenti ed interpretare il fenomeno crescente delle baby gang.

All’incontro hanno partecipato l’avvocato Angelo Pisani, autore del libro Luci a Scampia che da tempo denuncia l’impatto negativo sui ragazzi della serie televisiva Gomorra, e il direttore di Famiglia Cristiana Don Antonio Rizzolo.

Maria Luisa Iavarone prima dell’incontro era in Tribunale per l’incidente probatorio inerente all’aggressione del figlio e ha precisato.

VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=_F4S6U-yoNY


0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments