NAPOLI – “Domenica prossima doveva essere la giornata in cui dovevano essere finiti i lavori di ristrutturazione in corso a palazzo reale, come si può leggere nel cartello affisso sulle impalcature, con la data di inizio, 28 luglio 2014, e quella di fine dei lavori, 26 giugno 2016, ma è ormai chiaro che i termini previsti non saranno confermati, anzi, sembra difficile capire quando finiranno i lavori che sembrano ancora in alto mare”.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, per il quale “sarebbe stato necessario un maggior controllo per garantire il rispetto dei termini previsti vista l’importanza di palazzo reale e il danno d’immagine derivante dalle impalcature che, nei fatti, rendono difficili anche le tradizionali manifestazioni visto che piazza del plebiscito non può offrirsi al meglio quale teatro naturale”.“Purtroppo, il palazzo reale di Napoli non è valorizzato e tutelato come meriterebbe tanto che il cortile interno è addirittura usato come parcheggio e non mancano posti dove sono ammassati tanti rifiuti” ha aggiunto Borrelli per il quale “stando a fonti interne, nei prossimi giorni, ci dovrebbe essere un nuovo avvicendamento alla guida della soprintendenza a Napoli dovrebbe tornare Giorgio Cozzolino con il quale, negli anni in cui ha ricoperto quel ruolo, ho avuto diversi scontri proprio per la cattiva gestione della Soprintendenza e sarebbe illogico un suo ritorno visto che andò via tra mille polemiche”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments