image

NAPOLI – Venti di tempesta si prennunciano sulle attività del Porto di Napoli. Una serie di licenziamenti ai danni dei consorzi Conateco e Soteco, che si occupano dello scarico e carico dei container, hanno messo sul piede di guerra le maestranze.

Da diversi giorni, con permanenza notturna, in corrispondenza dei magazzini Conateco al Varco Sant’Erasmo del porto del capoluogo campano, un gruppo di lavoratori ha organizzato un presidio di protesta in vista della prima udienza in tribunale per i licenziamenti che avrà luogo il 27 settembre. Gli stessi manifestanti che, oltre a chiedere il reintegro dei licenziati, denunciano anche lacune nelle misure di sicurezza provocate dal taglio del personale.

“Tutti licenziamenti immotivati che nascondono la volontà dell’azienda di ridurre il personale. Una situazione che va avanti da anni”, affermano i lavoratori.

{youtube}Lcyk2Naa0is{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments