sport5

NAPOLI – Cittadella dello Sport a Miano, c’è l’ok del Governo e c’è anche la data per l’apertura del cantiere: il 25 ottobre. Ad annunciarlo è Maurizio Moschetti, presidente della VII Municipalità, che questa mattina ha avuto un confronto con il Capo di Gabinetto del ministero dello Sport, Nicola Centrone.

Il ministero ha rassicurato Moschetti sui tempi di permanenza dei rom nell’ex caserma Boscariello e sulla posa della prima pietra per la Cittadella dello Sport che avverrà entro la fine di ottobre. Il confronto tra il presidente della Municipalità e il rappresentante ministeriale ha avuto luogo grazie all’impegno della deputata e consigliera comunale di Napoli Mara Carfagna, che ha sposato in pieno la battaglia di Moschetti, che spiega: «Abbiamo avuto un proficuo confronto con Centrone ed abbiamo ricevuto rassicurazioni sul progetto per la Cittadella dello Sport. Il Ministero ci ha garantito infatti che per la fine di ottobre, presumibilmente il 25, sarà posata la prima pietra per la struttura che sarà volano di sviluppo per il territorio. Abbiamo inoltre ricevuto garanzie circa i tempi di permanenza dei rom alla Boscariello – aggiunge Moschetti – che andranno via entro la fine dell’anno. Ringrazio Mara Carfagna che si è battuta per farci ottenere un confronto con il Governo. Purtroppo siamo stati costretti a bypassare il Comune di Napoli, che continua a evitare il confronto con la Municipalità. Ribadiamo che la nostra battaglia non è contro i rom, ma solo ed esclusivamente a favore del nostro territorio. Il progetto per la Cittadella dello Sport è una speranza concreta per migliaia di cittadini di questa periferia abbandonata di Napoli e noi ci batteremo con tutte le nostre forze per consentirne la realizzazione».

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments