vitiello-villani

TERZIGNO- Si è ucciso con un colpo di pistola Pasquale Vitiello l’ex marito e assassino di Immacolata Villani.

Il cadavere dell’uomo è stato rinvenuto in un capanno in via Plinio, non molto distante dalla scuola dove ieri mattina l’uomo, dopo una lite, uccise l’ex moglie.

Per tutta la giornata erano stati predisposti, posti di blocco da parte dei carabinieri. Il segnale del telefonino cellulare avrebbe portato gli inquirenti nella zona a ridosso del vulcano, tra la pineta di via vecchia Campitelli e via Zabatta.

L’uomo non aveva accettato la decisione dell’ex moglie di divorziare ed è per questo che ieri mattina armato di pistola attese la donna fuori la scuola della figlia e fece fuco.

“Perchè le forze dell’ordine e la magistratura non hanno proceduto dinnanzi alle denunce di tante donne uccise dai loro compagni? L’ultimo caso è quello di Immacolata Villani di Terzigno uccisa dal marito mentre accompagnava a scuola la figlia. Eppure anche lei aveva denunciato con dovizia di particolari il marito per le sue violenze. Perchè nessuno si è interessato e ha protetto questa donna? Perchè questa denuncia non ha avuto seguito? A queste domande devono rispondere tutti coloro a cui questa donna si è rivolta e non hanno fatto nulla o troppo poco per salvarla. Troppo spesso purtroppo le donne che denunciano non vengono prese sufficientemente sul serio o peggio vengono dissuase nell’andare avanti. Ci auguriamo che quest’ultima tragedia spinga gli organi giudiziari preposti a cambiare approccio verso queste donne”.  

 

E’ quanto afferma il capogruppo regionale di Campania Libera, Psi, Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

VIDEO

 

https://www.youtube.com/watch?v=UdnXqP2ITAk

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments