abusivi

NAPOLI – “Piazza del plebiscito libera dagli abusivi è durata solo una giornata, quella di sabato scorso, quando i controlli della polizia municipale hanno liberato la piazza anche se tutti gli abusivi si erano spostati di qualche metro, invadendo il lungomare”.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza, aggiungendo che “già ieri, nel giorno di Pasqua, c’erano tantissimi abusivi che vendevano i loro prodotti, spesso contraffatti, liberamente, senza alcun problema”.“Nelle stesse ore, i titolari del Gambrinus, i fratelli Sergio, insieme a Massimiliamo Rosati, hanno deciso di riproporre il loro flash mob per chiedere a Comune e Soprintendenza di decidere sulla loro richiesta di mettere tavolini in piazza del Plebiscito, riportando la piazza a come era 100 anni fa quando i tavolini c’erano” hanno aggiunto Simioli e Borrelli che sostiene l’iniziativa dei patron del Gambrinus che, fino a oggi, ha visto diversi testimonial d’eccezione, a cominciare dallo scrittore Maurizio De Giovanni che ha preso un caffè seduto al tavolino messo all’improvviso in piazza”.“Un caffè al tavolino è stato sorseggiato anche da altri, tra cui l’imprenditore Alessandro Cannavale e il volto della pallanuoto napoletana, Franco Porzio” hanno sottolineato Borrelli e Simioli per i quali “dare la possibilità di mettere tavolini in piazza, così come quella di aprire attività nei locali del colonnato permetterebbe di togliere la piazza agli abusivi e ai vandali che la danneggiano con scritte offensive e violente restituendola invece, più sicura e vivibile, ai cittadini e ai turisti”.“Oggi, inoltre, palazzo reale è tornato a essere usato come un parcheggio” hanno concluso Borrelli e Simioli evidenziando “che questa è una consuetudine ormai che, ciclicamente, nonostante le denunce, torna”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments