fd8ca0610bd82f5514088b07ce52a904

NAPOLI – Nonostante l’accurata ispezione dei palombari della Marina Militare, non è stato ancora trovato all’interno del motopesca Rosinella il corpo del comandate Giulio Oliviero. E’ questo il responso dei palombari che si sono inabissati dalla nave Anteo per cercare all’interno del relitto la salma del comandante scomparso.

Il peschereccio era disperso dal 19 aprile scorso dopo essere partito dal porto di Formia con a bordo il comandante di Ercolano (Napoli) e due marinai di origine tunisina. Il 22 aprile l’individuazione del relitto a 8,6 miglia dalla costa antistante Gaeta su fondali di oltre 60 metri. La Nave Anteo, arrivata nell’area dove giace il relitto del motopesca Rosinella – per cercare proprio la salma del comandante, si è posizionata proprio sulla verticale del del peschereccio inabissato nella notte del 27 maggio, dando subito inizio alle operazioni subacquee dei palombari.(ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments