francesco-schiavone

CASERTA- Un’ordinanza di custodia cautelare del Gip del Tribunale di Napoli è stata notificata dalla Squadra Mobile di Caserta al capoclan dei Casalesi Francesco Schiavone, detto “Sandokan”, detenuto nel carcere di Parma. Il provvedimento è stato emesso per l’ omicidio di un immigrato del Senegal, Saer Konte, che spacciava droga sul litorale domizio per conto della mafia nigeriana. Il delitto di camorra, è stato risolto dalla Dda di Napoli e dalla Polizia grazie alle dichiarazioni concordi di numerosi collaboratori di giustizia.

Dalle loro testimonianze è stato possibile accertare l’esistenza di un piano ideato da Sandokan per l’ eliminazione dei trafficanti di droga di colore attivi sul litorale domizio, in particolare a Castel Volturno. Nel mirino finirono soprattutto i “pusher” di droghe pesanti,tra i quali Konte, che fu ucciso – secondo quanto emerso dalle indagini per dare un segnale a tutti gli altri.(ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments