NAPOLI – Nell’ambito dei servizi antiborseggio predisposti dalla Polizia Municipale, a seguito di attività di appostamento e pedinamento, personale della Polizia Municipale di Napoli, U.O. Polizia Investigativa Centrale, all’intersezione tra Corso Umberto I e Piazza G. Garibaldi, ha tratto in arresto, in flagranza di reato, tale R. A., cittadino algerino di anni 29, pregiudicato, resosi responsabile di borseggio, in danno di un cittadino spagnolo di 21 anni, studente universitario iscritto alla facoltà di Ingegneria Aerospaziale presso l’Università “Federico II” di Napoli.La refurtiva – uno smartphone di ultima generazione – trafugata da uno zaino a tracolla, è stata restituita all’avente diritto.Accompagnato presso gli uffici della Unità Operativa, al termine dei rilievi fotodattiloscopici, l’arrestato è stato tradotto presso le camere di attesa della Questura a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.In data odierna, R.A. giudicato per direttissima dal Giudice del Tribunale di Napoli è stato condannato alla pena della reclusione per mesi quattro e al pagamento di duecento euro di multa.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments