IMG_20180205_WA0009

NAPOLI– In seguito ai controlli effettuati sul territorio gli agenti della Polizia Municipale di Napoli U.O. Vomero/Arenella in Via Camaldolilli hanno proceduto al sequestro penale di un’area destinata alla rimessa dei veicoli per inquinamento ambientale ed abusi edili.

Nello specifico, a richiesta degli agenti, il responsabile dell’attività non ha esibito le autorizzazioni necessarie all’attività svolta e in particolare la documentazione relativa all’installazione degli impianti relativi alla raccolta delle acque reflue, le cosiddette vasche che in caso di pioggia servono a raccogliere le acque che vengono contaminate dagli oli e grassi dei veicoli per evitare il deflusso diretto negli impianti fognari. Per di più l’attività in questione ha la pavimentazione formata da piastrelle forate pertanto il percolato penetra direttamente nel terreno.

Inoltre è stato accertato che il titolare non era in possesso di permesso a costruire per le coperture in lamiera presenti che occupano la maggior parte dell’area ed è stato accertato anche l’allaccio abusivo alla fornitura elettrica ed idrica in quanto il responsabile non è stato in grado di fornire le fatture ed i contratti relativi alle fornitura.

Per questi motivi si è proceduto a liberare l’area ed a procedere al sequestro penale della stessa ai sensi dell’art 321 cpp per la violazione del D.Lgs.vo 152 del 2006 e del D.P.R. 380 del 2001 ed il titolare è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments