CARDITO- Tra i rapinatori arrestati dalla Polizia di Stato, alle prime luci di stamane, responsabili della rapina all’Ufficio Postale di Cardito (NA), c’è anche Ciro Petrone, di 52 anni, fratello di Bruno, rapinatore ucciso ad Ercolano il 7 ottobre scorso, mentre tentava di rapinare un commerciante.Nella mattinata di ieri, infatti, un Sovrintendente del Commissariato di Polizia Scampia, libero dal servizio, nel mentre era all’interno dell’ufficio postale, ha visto entrare 4 rapinatori armati.Il poliziotto, benché fosse solo, è intervenuto riuscendo a bloccare un componente della banda, Vincenzo Avitabile, pregiudicato di 61 anni,Nel corso della colluttazione, il poliziotto è stato ferito alla testa dal 61enne con il calcio della pistola, rivelatasi una perfetta replica di un’arma semiautomatica.Le indagini, avviate senza soluzione di continuità, hanno consentito agli agenti del Commissariato di Polizia Scampia, in meno di 24h, di identificare e rintracciare altri due componenti del quartetto: Ciro Petrone, appunto e Mario Esposito, di 44 anni, entrambi pregiudicati.Petrone è stato raggiunto dai poliziotti all’interno di una sala scommesse nel quartiere Sanità, mentre Esposito è stato sorpreso nei pressi della sua abitazione, in Melito di Napoli.   Nel corso delle perquisizioni, inoltre, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato le pistole utilizzate per compiere la rapina e gli accessori utilizzati dalla banda per camuffarsi (berretti ed occhiali)Gli agenti hanno identificato anche il 4° componente della banda, attivamente ricercato.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments