antonella_giglio_-_vicepresidente_confapi_napoli

NAPOLI – «Restituire la competitività al porto di Napoli lavorando, soprattutto, sul traffico container e sulle procedure di assegnazione delle concessioni per aprire a investitori nazionali e internazionali».Lo ha detto Antonella Giglio, vicepresidente Confapi Napoli.

«Al neo presidente Spirito e a tutto il comitato di gestione dell’Autorità portuale gli auguri di buon lavoro – ha aggiunto –. Lo scalo napoletano è la più grande azienda della regione e dev’essere gestita secondo criteri d’impresa che creino valore e soprattutto occupazione».«Il porto di Napoli ha perso moltissimo in questi tre anni di commissariamento non solo sul fronte commerciale ma anche su quello cruises – ha concluso la numero due dell’associazione imprenditoriale partenopea –. Se il sito non diventa “attrattivo” per costi e servizi su scala mondiale, perderemo quella leadership che la posizione geografica e la storia ci hanno consegnato finora e che, purtroppo, non siamo riusciti a consolidare».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments