NAPOLI – Gli agenti del commissariato di Polizia Poggioreale hanno arrestato per i reati di tentata rapina aggravata e ricettazione, in concorso con altra persona in fase di identificazione, A.M. 16 anni napoletano con precedenti di polizia.I poliziotti sono intervenuti poco dopo le 01.00 di ieri in Via Brecce Sant’Erasmo per la segnalazione al 113 di una tentata rapina a mano armata.

Gli agenti hanno intercettato l’autovettura Hyundai Atos a bordo della quale erano scappati i due rapinatori inseguiti dalla vittima che era in contatto con il 113.I poliziotti bloccata l’autovettura dei rapinatori hanno arrestato il passeggero, mentre il conducente riusciva a scendere dall’autovettura ed a far perdere le sue tracce. Dal controllo, i poliziotti hanno rinvenuto indosso al 16enne una pistola giocattolo priva del tappo rosso e nel cruscotto dell’auto due cellullari.Gli agenti hanno accertato che il minore impugnando la pistola, una replica pistola K modello 85 auto Cal. 8, aveva tentato di rapinare un giovane a bordo della sua autovettura in Via Argine; alla reazione della vittima che scesa dall’auto tentava di disarmare il minore questi scappava e saliva a bordo della Hyundai condotta da un complice. La vittima a questo punto chiamava il 113 e si poneva all’inseguimento dei rapinatori. Inoltre gli agenti hanno accertato che i due cellulari presenti nell’autovettura erano compendio di un’altra rapina avvenuta alle precedenti ore 23.00 nei pressi del centro commerciale di Volla a due giovani; inoltre anche l’autovettura è risultata frutto di una rapina avvenuta ancora prima, alle ore 22.00 in via Argine. Il minore è stato condotto al centra di prima accoglienza dei Colli Aminei. I cellullari e l’autovettura sono stati restituiti alle vittime.

 

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments