NAPOLI– Asia, Naposervizi e la Polizia Municipale sono intervenuti oggi per la bonifica dell’aiuola del quadrivio di Granturco, un area da anni colonizzata da un gran numero di clochard che hanno letteralmente devastato i giardinetti, trasformandoli in un unico ed enorme cumulo di rifiuti. Dopo le numerose sollecitazioni da parte della Municipalità gli uomini del Comune sono intervenuti per restituire dignità a un quartiere che ha enormi potenzialità e che vuole emergere dal degrado e dall’abbandono a cui è condannato.«Sono stati finalmente bonificati i giardinetti del quadrivio di Granturco – il commento del presidente del parlamentino Armando Coppola – dopo anni di degrado e di abusi.

I giardinetti sono diventati il dormitorio per i clochard della zona che hanno allestito una vera e propria tendopoli. Sono stati rimossi enormi cumuli di rifiuti e, inoltre, sono stati prelevati, a cura della Polizia Municipale, diversi cani randagi che sono stati affidati ai servizi comunali preposti»Armando Coppola ha voluto, inoltre sottolineare la necessità di interventi strutturali sul fronte dell’assistenza ai senza fissa dimora. In mancanza di interventi, infatti, il serio rischio è quello di “spostare” il problema in altre zone del quartiere. «Il Comune può e deve fare di più sul fronte dell’accoglienza ai senza fissa dimora – l’attacco del presidente Armando Coppola – altrimenti i quartieri periferici e le aree verdi saranno sempre condannati ad essere dei dormitori a cielo aperto. I clochard che stazionavano sul quadrivio di Granturco – prosegue Coppola – si sono semplicemente spostati a poche decine di metri, sul sito di una ex pompa di benzina. C’è da scommettere che in breve anche quest’area diventerà un ricettacolo di rifiuti. Bisogna restituire dignità alle persone e ai quartieri fornendo servizi sociali e facendo in modo che la gente non dorma per strada. Questo è indegno di una città civile».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments