0981gatti-randagi-2

CAPRI- Ancora un caso di avvelenamento di gatti a Capri. Una gatta è stata uccisa con i suoi cuccioli. A lanciare l’allarme è stata l’associazione “i migliori amici” che da anni si occupa di difendere gli animali che vivono all’ombra dei Faraglioni.

“Sono anni – raccontano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli ideatore della radiazza – che i poveri gattini capresi vengono sterminati. Nel 2013 ci fu una vera e propria strage che spinse il primo cittadino di Capri a emettere una ordinanza in cui vietava di dare da mangiare ai randagi dell’isola. Anche quell’intervento fu inutile e il massacro continuò. Adesso l’incubo si ripete e ancora una volta nessuno abbia visto nulla o collabori per individuare i responsabili di questa ennesima barbarie verso una mamma e i suoi cuccioli uccisi senza nessuna valida ragione”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments