PAVIMENTAZIONE

NAPOLI – “Le parole dell’assessore Mario Calabrese, che confermano la decisione di rifare la pavimentazione della Riviera di Chiaia ricorrendo all’asfalto e non ai sampietrini, sono il giusto premio per chi, da tempo, sta chiedendo proprio questo perché, se si fosse deciso di mantenere i sampietrini, si sarebbero sprecati soldi pubblici, visto che quel tipo di pavimentazione non è adatto a una strada a scorrimento veloce, e, al tempo stesso, residenti e commercianti sarebbero stati condannati a fare i conti con una strada più rumorosa e pericolosa per i continui avvallamenti che si creano visto che i sampietrini sono nati per sostenere un traffico molto limitato”.

Lo hanno detto i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e la consigliera della Municipalità di Chiaia, Benedetta Sciannimanica, ricordando “le tante iniziative promosse per contestare la scelta della Soprintendenza che aveva bocciato il piano di pavimentazione con l’asfalto, anche con una raccolta di firme”.“Ora vigileremo affinché, una volta ottenuti tutti i permessi e modificato il progetto, si proceda nei tempi previsti alla ripavimentazione in modo da poter liberare la riviera da cantieri e deviazioni e restituirla ai napoletani e ai turisti e soprattutto per ridarle quella vivibilità che si è persa in questi anni in cui è stata ingabbiata dai cantieri” hanno concluso i Verdi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments