saldi-invernali-2016-2-2

NAPOLI – I saldi restano una passione degli italiani, ma stanno cambiando: sempre più la caccia allo sconto post-natalizio si sposta sul web. Con un vero boom che contrasta con l’andamento sottotono dei saldi nei negozi “fisici”, che nella maggior parte delle regioni registrano risultati non entusiasmanti.

Come già in occasione del Black Friday e del Natale 2016, anche per i saldi invernali di inizio 2017 l’Osservatorio Tikato ha realizzato una ricerca a partire dai dati di comportamento degli utenti su Piucodicisconto.com, piattaforma leader in Italia nella raccolta di offerte e coupon.Il primo bilancio parziale effettuato sulla prima settimana di saldi – che sono cominciati il 5 gennaio 2017 in 17 regioni su 20, con le eccezioni di Basilicata, Sicilia e Valle d’Aosta che hanno anticipato di qualche giorno – mostra una decisa crescita di visite: la pagina dedicata ai saldi su Piucodisconto.com ha già triplicato le visite: nella settimana 5-11 gennaio 2016 aveva totalizzato 675 visualizzazioni di pagina, mentre nella stessa settimana del 2017 ne ha raggiunte 1.949, sfiorando quota 2mila.«La tendenza dei consumatori è chiara – commenta Alberto Rasotto, responsabile dell’Osservatorio Tikato –. Prima di uscire di casa e affrontare le temperature rigide e il traffico per cercare un capo scontato in un negozio fisico, ormai gli italiani hanno preso l’abitudine di consultare un sito web. Farsi recapitare a casa un vestito o un paio di scarpe acquistate online, dopo le diffidenze iniziali, è entrato nelle abitudini, anche grazie alla formula “soddisfatti o rimborsati” che in molti casi permette di restituire il capo se la taglia non è quella giusta».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments