NAPOLI –Gli agenti della Polizia di Stato dei Commissariati di P.S. di Scampia e di Chiaiano, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli, stanno eseguendo 9 ordinanze cautelari, 8 in Comunità ed uno per la permanenza in casa, nei confronti di altrettanti minori, gravemente indiziati del reato di les…ioni gravissime in danno del giovane Gaetano, ferocemente aggredito da dieci adolescenti il pomeriggio dello scorso 12 gennaio nei pressi della stazione della metro di Chiaiano e operato d’urgenza per asportazione della milza.

L’attività investigativa espletata dai citati uffici, coordinati dalla Procura minorile napoletana, ha consentito di accertare che l’azione criminosa posta in essere in danno del minore veniva realizzata per futili motivi da parte di un branco costituito da dieci adolescenti, tutti minorenni.

 

L’analisi dei filmati estrapolati dagli impianti di videosorveglianza ha evidenziato la presenza dei dieci giovani, tutti identificati, che alle ore 18.30 di quel 12 gennaio, con modalità di branco, aggredivano senza motivazione alcuna Gaetano, che soccombeva alla feroce azione posta in essere in suo danno.

 

I soggetti, in esito ad incessanti attività investigative realizzate dalla Polizia di Stato, venivano tutti progressivamente individuati e sottoposti ad interrogatori anche nei giorni successivi all’evento; venivano altresì effettuate ricognizioni fotografiche ed acquisite dichiarazioni da parte di alcuni indagati, che hanno consentito una puntuale ricostruzione dei fatti nonchè dei singoli contributi soggettivi posti in essere dai concorrenti.

 

I nove provvedimenti cautelari interessano minori di età compresa tra i 14 ed i 17 anni, tutti incensurati, sei dei quali iscritti ad istituti scolastici. Per 8 di essi è stata emessa la misura cautelare del collocamento in Comunità dislocate sul territorio della provincia di Napoli, mentre per uno soltanto la permanenza in casa. Il decimo minore che ha preso parte all’aggressione risulta essere infraquattordicenne non imputabile.

 

” Voglio congratularmi con la magistratura e la polizia di Stato per aver assicurato alla giustizia i presunti responsabili della vile e criminale aggressione al giovane Gaetano al quale va l’abbraccio forte mio e della città di Napoli.” Lo afferma in una nota il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

“Li perdono tutti, in questo momento non ho sentimenti di vendetta e mi auguro che possano capire quel che hanno fatto per essere uomini migliori”.

 

Lo ha detto la mamma di Gaetano, il ragazzino aggredito alla metropolitana di Chiaiano, commentando nel corso de La radiazza di Gianni Simioli su RadioMarte gli arresti degli aggressori del figlio.

 

Più duro il commento del consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che era in diretta con lei: “Giusto il recupero di questi ragazzi, ma è necessario anche capire perché sono diventati violenti al punto da picchiare un ragazzo senza alcun motivo, rischiando addirittura di ucciderlo”.

 

“Se emergeranno responsabilità gravi dei genitori è giusto che questi ragazzi siano allontanati definitivamente dalle loro famiglie e chi non ha vigilato su di loro sia punito come complice dell’aggressione a Gaetano” ha aggiunto Borrelli ribadendo che “visto che finalmente s’è presa coscienza del pericolo rappresentato dalle baby gang, il prossimo Parlamento, così come richiesto anche dal Consiglio superiore della Magistratura, metta mano a una riforma del codice penale in modo da prevedere l’allontanamento dalle famiglie di bambini e minorenni quando è evidente che i genitori o chi ne fa le veci li fa crescere in un clima di violenza e illegalità”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments