shoa

NAPOLI – Una corona di alloro in ricordo di Luciana Pacifici e Sergio De Simone, due bambini vittime napoletane del nazismo perché ebrei.Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha reso omaggio ai due bambini, nel Giorno della memoria.

“Oggi è il giorno finale di un’intera settimana di celebrazioni che hanno coinvolto associazioni, scuole, le istituzioni – ha detto il sindaco – Memoria per non dimenticare, ma anche per non distrarsi, nei tempi che viviamo, perché continuano a esserci situazioni inaccettabili, da quel che accade nel Mar Mediterraneo ai muri che si innalzano, alle guerre, al terrorismo. Bisogna impegnarsi tutti per un mondo migliore e chiaramente per poterlo fare è necessario non dimenticare quello che è accaduto nella prima parte del secolo scorso”.”Il Comune di Napoli, sul piano del ricordo e della toponomastica ha fatto tanto negli ultimi anni. Qui, al Borgo Orefici, c’è una strada dedicata a Luciana Pacifici, una bambina perché loro, tutti i bambini, furono le prime vittime della Shoah. È stato un segnale forte soprattutto qui – ha sottolineato – dove abbiamo tolto l’intitolazione a Gaetano Azzariti, presidente della Commissione della razza durante il fascismo”. Per la prima volta, a rendere omaggio alle vittime della Shoah, anche la fanfara dei Vigili del Fuoco.

{youtube}xqkztVUkpNI{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments