NAPOLI – Le scuole di primo grado D’Ovidio-Nicolardi di Napoli (classe 3D), l’IC Collecini-Giovanni XXIII di Caserta (classe 2C), l’IC Pavese di Napoli (classi 3F-3G-3I) e quelle di secondo grado ISIS Antonio Serra di Napoli (classe 3F), ISIS Padre Salvatore Lener di Marcianise (classe 4A – ODO) e il liceo Eleonora Pimentel Fonseca di Napoli (classe 2B) si sono aggiudicati il concorso di idee “Inventa un segnale stradale” legato  alla VI edizione del progetto “Sii saggio, guida sicuro”, promosso dall’associazione Meridiani per educare i giovani delle scuole secondarie di primo e secondo grado al rispetto del codice della strada.

La premiazione è avvenuta questa mattina in piazza del Plebiscito a Napoli alla presenza del sindaco Luigi de Magistris, dell’assessore Alessandra Clemente e di molti rappresentanti istituzionali e di un folto pubblico.

I vincitori portano a casa un corso di inglese messo in palio dal British Institute.

Premiate in totale 36 classi su 235 partecipanti da tutta la Campania in rappresentanza di 61 istituti.

Riconoscimenti anche per le sezioni “Segnale Originale”, “Segnale Positivo” e “Segnale Attrattivo”.

In totale più di 9mila studenti 450 istituti coinvolti e 29 le tappe formative che si sono svolte in tutte le province della Campania.

“Dai lavori presentati – ha detto Alfonso Montella, presidente della commissione scientifica dell’associazione Meridiani – è emerso che il cellulare è avvertito come un fattore di disturbo dell’attenzione sia per gli automobilisti che per i pedoni. Mi auguro che i ragazzi possano trasferire questo concetto anche agli adulti perché purtroppo il problema dell’utilizzo del cellulare riguarda anche i più grandi’. Dagli studenti sono venuti anche spunti di riflessione su drammatici fatti di cronaca come la morte di bambini dimenticati in auto al sole dai genitori”.

La giornata si è chiusa con un convegno sul tema della sicurezza stradale ospitato a palazzo “Salerno”, sede del Comando Forze Operative Sud.

La campagna “Sii Saggio, Guida Sicuro” si svolge in collaborazione con il Comune di Napoli, la Direzione scolastica regionale della Campania, l’Unione industriali Napoli, l’Università Federico II, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, la Città Metropolitana, L’Anci-Campania, l’ANM, l’Anas, la Tangenziale di Napoli, la società Iveco, Fondazione Telethon, Auto Bruognolo – Car Service, Confarca, il Centro Studi Tecnoscuola ed il British Institute, e gode del patrocinio dell’Esercito Italiano, dell’Arma dei Carabinieri, dell’Accademia Aeronautica, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, della Polizia Locale, della Croce Rossa Italiana, del Coni, e con la media partnership di Rai Isoradio, con l’obiettivo di diffondere la cultura della sicurezza stradale.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments