Carabinieri-auto2-640x336

MELITO- Un morto e due feriti gravi, uno dei quali marocchino. Agguato questo pomeriggio a Melito. I sicari sono entrati in azione in via Giulio Cesare, al numero civico 118. Erano da poco passate le 14 quando i killer hanno esploso diversi colpi di pistola all’indirizzo di Alessandro Laperuta, 32 anni già noto alle forze dell’ordine e ritenuto dalle forze dell’ordine vicino al clan Amato-Pagano.

Nell’agguato ferito anche un 17enne al torace. Secondo quanto si apprende dagli inquirenti, il giovane avrebbe legami di parentela con un appartenente ad un clan di camorra che opera nella zona. Oltre alla vittima e al 17enne è rimasto feito nel raid anche un extracomunitario Mohammed Nuovo 30 anni. Il giovane è stato colpito alla testa da un proiettile ed è gravissimo. Entrambi sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale San Giuliano. Laperuta, è stato raggiunto dai proiettili mentre si trovava all’interno di un appartamento al quarto piano della palazzina di via Giulio Cesare.Gli investigatori sospettano che il 17enne che oggi si è fatto medicare in ospedale possa essere stato ferito nello stesso luogo dove un altro uomo è stato ucciso ed è stato ferito uno straniero di 30 anni. L’agguato sarebbe avvenuto nelle scale della palazzina di via Giulio Cesare.Sull’accaduto indagano i carabinieri di Giugliano 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments